Castro, Alfonso de

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Alfonso de Castro (Zamora, 1495 - Bruxelles, 11 febbraio 1558) è stato un giurista e teologo francescano spagnolo.

Appartenente all'ordine dei minori osservanti, studiò e insegnò a Salamanca. Lasciato l'insegnamento, passò al servizio di Carlo V, seguendone la corte itinerante. Partecipò al concilio di Trento come teologo, mostrandosi in particolare contrario alle traduzioni della Bibbia in lingua volgare.
Accompagnò Filippo II in Inghilterra in occasione del suo matrimonio con Maria Tudor e collaborò alla restaurazione del cattolicesimo nel Regno.
Rientrato nel 1557 insieme a Filippo II nelle Fiandre, fu nominato arcivescovo di Santiago de Compostela, ma non ebbe il tempo di prendere possesso dell'arcibescovado morendo a Bruxelles l'11 febbraio 1558.

Fu uno strenuo fautore dell'Inquisizione nonché particolarmente attento al problema del controllo della stampa.

Opere

  • Adversus omnes haereses (I ed.: 1539)
  • De iusta haereticorum punitione (I ed.: 1547)
  • De potestate legis poenalis (I ed.: 1550)

Bibliografia

Empty section

Links

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2014
To be improved

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]