Roncadello, Alessandro

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Alessandro Roncadello è stato un ricco mercante e proprietario terriero di Cremona, convertitosi, insieme al fratello Alfonso Roncadello, al calvinismo.

Trasferitisi a Teglio, in Valtellina, con la famiglia, dopo la persecuzione inquisitoriale dell'ecclesia cremonensis (1550-52), Alessandro e Alfonso Roncadello continuarono proficuamente le loro attività, potendo liberamente professare la loro fede religiosa.
Alessandro Roncadello, che custodiva gelosamente le opere di Calvino, di Théodore de Bèze e di Pierre Viret in suo possesso, morì a Ginevra nel 1572.

Bibliografia

  • Salvatore Caponetto, La Riforma protestante nell'Italia del Cinquecento, Claudiana, Torino 19972, p. 275.
  • Alessandro Pastore, Nella Valtellina del tardo Cinquecento. Fede, cultura, società, nuova ed., Viella, Roma 2015.

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2017

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]