Fortunato, Alessandro

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241600 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

Alessandro Fortunato è stato un medico e letterato del XVI sec., sospettato di eresia.

Originario di Giffoni, fu medico al servizio del principe di Salerno Ferrante Sanseverino, che in particolare nel 1551 gli chiese un consulto sulla mancata gravidanza della moglie Isabella Villamarino. Caduto in disgrazia il Sanseverino nel 1552, lo accompagnò nell'esilio in Francia.

Fu anche letterato e astronomo. Alcuni suoi epigrammi figurano nel Tractatus astrologicus di Luca Gaurico (1552).

Con ogni probabilità Alessandro Fortunato condivise le convinzioni ereticali del suo principe. Il padovano Marziale Clementi, processato per eresia a Padova e a Venezia nel 1568-69, lo qualificò come sodomita e autore di una lettera «scandalosa» contro «il santissimo sacramento dell’Eucharestia»1.

Bibliografia

  • Alessandra Celati, Medici ed eresie nel Cinquecento italiano, tesi di dottorato inedita, Università degli Studi di Pisa, 2016.
  • Giuseppe Olivieri Tre illustri salernitani, Antonio Volpe, Salerno 1903, p. 64.
  • Maria Antonietta Del Grosso, Una inedita «declaratio» di Ferrante Sanseverino principe di Salerno nel 1551, in "Bollettino storico di Salerno e Principato Citra", XI, 1993, pp. 3-20: p. 10.

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2020

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, "De rerum natura", lib. V]

CLORI%20Botticelli%20header%203.jpg

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License