Capitini, Aldo

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo [ISBN 978-88-942416-0-0]

Aldo Capitini (Perugia, 23 dicembre 1899 - Perugia, 16 ottobre 1968) è stato un filosofo, pedagogista e militante politico.

Dopo una iniziale formazione tecnica (e umanistica da autodidatta), ottenne un posto da convittore presso la Scuola Normale di Pisa, dove studiò filosofia (1924-29). Della stessa Normale fu nominato segretario nel 1929, ma dovette rinunciare al posto per aver rifiutato l'iscrizione obbligatoria al Partito Nazionale Fascista, ritirandosi nella sua Perugia. Fu reintegrato nella funzione di segretario della Normale dopo la Liberazione e fu anche libero docente di filosofia morale all'Università di Pisa. Ottenuta la cattedra nel 1956, insegnò pedagogia prima a Cagliari poi a Perugia.

Durante il periodo trascorso alla Normale strinse un'intensa amicizia con Claudio Baglietto, organizzando con quest'ultimo riunioni serali in cui si discuteva di politica e filosofia, che furono una palestra di formazione e militanza politica per vari studenti pisani di quegli anni.

La concezione politico-religiosa

Empty section

Bibliografia

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2013
To be improved

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]