Vanzo, Agostino

Dizionario di eretici, dissidenti e inquisitori nel mondo mediterraneo
Edizioni CLORI | Firenze | ISBN 978-8894241600 | DOI 10.5281/zenodo.1309444

Agostino Vanzo (Schio, 1524 - Vicenza, 1580) è stato un medico eretico, condannato a morte dall'Inquisizione.

Venne a contatto con le nuove idee religiose a Ferrara mentre era studente, frequentando alcuni colleghi tedeschi. Processato una prima volta nel 1566, si sottomise all'abiura e vestì l'abitello. Nuovamente incriminato ed arrestato nel 1579, mentre si trovava ad Agordo, dove era medico condotto, fu trasferito da Belluno a Vicenza. Il Sant'Uffizio vicentino lo condannò a morte in quanto relapso l'11 giugno 1580.

Vanzo era chiaramente orientato verso l'anabattismo: oltre ad affermare la giustificazione per fede, a negare il culto dei Santi e il Purgatorio, rifiutava la validità della Messa e il valore del battesimo dei bambini.

Bibliografia

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2020

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant
plerumque et quae sunt aliis magis edita cumque

[Lucretius, "De rerum natura", lib. V]

CLORI%20Botticelli%20header%203.jpg

The content of this website is licensed under Creative Commons Attribution 4.0 International (CC BY 4.0) License