Prosperi, Adriano

Adriano Prosperi (Cerreto Guidi, 21 agosto 1939) è uno storico italiano.

copj170.asp?f=9788806126704

Cenni biografici

Carriera accademica

Si è formato presso l'Università di Pisa e la Scuola Normale Superiore, dove, negli stessi anni di Carlo Ginzburg e di Adriano Sofri, è stato allievo di Armando Saitta e Delio Cantimori. Prima del pensionamento, ha insegnato Storia moderna presso l'Università della Calabria, l'Università di Bologna, l'Università di Pisa e la Scuola Normale Superiore. È membro dell'Accademia Nazionale dei Lincei e professore emerito della Normale di Pisa.

I suoi principali interessi di studio hanno riguardato la storia dell'Inquisizione romana, la storia dei movimenti ereticali nell'Italia del Cinquecento, la storia delle culture e delle mentalità tra Medioevo ed età moderna.

La sua opera più nota è stata Tribunali della coscienza. Inquisitori, confessori, missionari, in cui Prosperi ha presentato una interpretazione dei modi e delle forme con cui l'egemonia cattolica si sarebbe definitivamente affermata in Italia a cavallo tra XVI e XVII sec., interpretazione che ha suscitato un ampio dibattito storiografico sul peso dell'Inquisizione nella storia italiana1.

Attività pubblicistica e politica

Ha scritto per le pagine culturali del Corriere della Sera e de Il Sole 24 Ore, occupandosi per lo più di recensioni di libri. In seguito ha collaborato con La Repubblica, estendendo il suo campo di intervento a temi di rilevanza politica e sociale. Ha curato la rubrica il taccuino sul settimanale left.
Ha partecipato ad alcune puntate della trasmissione "L'Infedele", condotta da Gad Lerner su La7.
Prosperi è noto per la sua vena moralizzatrice, concentratasi in un primo momento contro l'inefficienza e la "corruzione" del sistema accademico2, quindi via via sempre più, soprattutto nei suoi interventi su La Repubblica e a "L'Infedele", su temi politici e sociali.
È stato candidato alle elezioni del Parlamento europeo del maggio 2014 per la lista "L'Altra Europa con Tsipras".

Note familiari

La figlia Valentina Prosperi, latinista, è anch'essa ricercatrice e docente universitaria presso l'Università di Sassari, autrice del volume Di soavi licor gli orli del vaso: la fortuna di Lucrezio dall'Umanesimo alla Controriforma, N. Aragno, Torino 2004.

Approfondimenti storiografici

Bibliografia (parziale)

Monografie

  • Tra evangelismo e controriforma. Gian Matteo Giberti (1495-1543), Edizioni di Storia e Letteratura, Roma 1969;
  • (in collaborazione con Carlo Ginzburg) Giochi di pazienza. Un seminario sul "Beneficio di Cristo", Einaudi, Torino 1975;
  • Tribunali della coscienza. Inquisitori, confessori, missionari, Einaudi, Torino 1996; nuova ed. 2009;
  • Il Concilio di Trento e la Controriforma, UCT, Trento 1999;
  • America e apocalisse e altri saggi, Istituti editoriali e poligrafici internazionali, Pisa, 1999;
  • Storia del mondo moderno e contemporaneo, 6 volumi, Einaudi, Torino 2004 (con Paolo Viola);
  • L'eresia del Libro Grande. Storia di Giorgio Siculo e della sua setta, Feltrinelli, Milano 2000;
  • Il Concilio di Trento: una introduzione storica, Einaudi, Torino 2001;
  • L'Inquisizione romana. Letture e ricerche, Edizioni di Storia e Letteratura, Roma 2003;
  • Dare l'anima. Storia di un infanticidio, Einaudi, Torino 2005;
  • Giustizia bendata. Percorsi storici di un'immagine, Einaudi, Torino 2008;
  • Cause perse. Un diario civile, Einaudi, Torino 2010;
  • Il seme dell'intolleranza. Ebrei, eretici, selvaggi: Granada 1492, Laterza, Roma-Bari 2011;
  • Delitto e perdono. La pena di morte nell'orizzonte mentale dell'Europa cristiana. XIV-XVIII secolo, Einaudi, Torino 2013
  • La vocazione. Storie di gesuiti tra Cinquecento e Seicento, Einaudi, Torino 2016

Curatele

  • Madeleine Barot, Il movimento ecumenico, D'Anna, Firenze-Messina 1973;
  • Storia moderna attraverso i documenti, Zanichelli, Bologna 1974 e 1980;
  • Lucien Febvre, Amor sacro, amor profano: Margherita di Navarra, un caso di psicologia nel '500, Cappelli, Bologna, 1980;
  • I vivi e i morti, Il Mulino, Bologna 1982 (numero monografico della rivista "Quaderni storici", 50, 1982);
  • Juan de Valdés, Alfabeto cristiano, Istituto storico italiano per l'eta moderna e contemporanea, Roma 1988;
  • Delio Cantimori, Eretici italiani del Cinquecento e altri scritti, Einaudi, Torino 1992;
  • Robert Hertz, La preminenza della destra e altri saggi, Einaudi, Torino 1994;
  • Il padule di Fucecchio: la lunga storia di un ambiente naturale, Edizioni di Storia e Letteratura, Roma 1995;
  • Erasmo da Rotterdam, Colloquia (con Cecilia Asso), Einaudi, Torino 2002;
  • Erasmo da Rotterdam, Scritti religiosi e morali (con Cecilia Asso), Einaudi, Torino 2004;
  • Misericordie: conversioni sotto il patibolo tra Medioevo ed età moderna, Edizioni della Scuola Normale Superiore, Pisa 2007;
  • Chiesa cattolica e mondo moderno: scritti in onore di Paolo Prodi (con Pierangelo Schiera e Gabriella Zarri), Il Mulino, Bologna 2007;
  • Dizionario storico dell'Inquisizione (direzione, in collaborazione con Vincenzo Lavenia e John Tedeschi), 4 voll. e un inserto iconografico, Edizioni della Scuola Normale Superiore, Pisa 2010.

Links

Voci correlate

Article written by Redazione | Ereticopedia.org © 2013-2016

et tamen e summo, quasi fulmen, deicit ictos
invidia inter dum contemptim in Tartara taetra
invidia quoniam ceu fulmine summa vaporant

[Lucretius, De rerum natura, lib. V]